Non percepisce gli stipendi arretrati e per questo minaccia di uccidersi e di dar fuoco all’azienda. E’ stata questa l’azione assurda, inusitata e autolesionista di un 61enne italiano di origine egiziana, arrestato dai carabinieri del reparto territoriale. L’uomo infatti dopo aver minacciato il datore di lavoro ha provato addirittura a tagliarsi con un taglierino e solo il pronto intervento dei militari della stazione di Aprilia ha scongiurato il peggio.
Il fatto è accaduto venerdì pomeriggio nella sede della Gdva, una società a responsabile limitata specializzata nella fabbricazione di strutture metalliche e parti assemblati di strutture. Il 61enne, M. E. A. E. M. queste le sue iniziali, si è presentato nella sede della società di carpenteria (dove lavora da gennaio) nel pomeriggio, minacciando il responsabile del personale.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (27 marzo 2016)