Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Olivieri, il marchio abusato
0

Olivieri, il marchio abusato

Cisterna

Il Tribunale ha dichiarato il fallimento della società che continuava ad usare i segni distintivi dello storico stabilimento di Cisterna

Una gigantesca simulazione messa in atto con il concordato di una delle aziende casearie più note della provincia di Latina, la «Fratelli Olivieri». Questo glorioso marchio alimentare è finito col fallimento decretato dal Triunale di Latina nel 2004 ma sul campo sono rimaste schegge velenose e un uso improprio del marchio e dei segni distintivi da parte della «2P Casearia srl», una delle società cui erano state affittate parti dell’azienda. La 2P è stata appena dichiarata fallita dal giudice delegato del Tribunale di Latina, Francesco Cina», su istanza della curatela del fallimento «Fratelli Olivieri», la quale appunto sosteneva che ci fosse un uso improprio dei segni distintivi tale da danneggiare i creditori e la stessa curatela dello storico caseificio. Tesi accolta dai giudici che nella sentenza di dichiarazione di fallimento ricostruiscono questa vicenda cominciata dodici anni fa con la domanda da parte della Fratelli Olivieri di accesso al concordato preventivo.

L’articolo completo in edicola con Latina Oggi - 29 marzo 2016
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400