Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Le civiche non si uniscono, Pescuma abbandona la corsa da sindaco

Luigi Pescuma

0

Le civiche non si uniscono, Pescuma abbandona la corsa da sindaco

Latina

Dopo aver constatato che il suo appello per l'unità delle liste civiche è caduto nel vuoto, Luigi Pescuma ha incontrato i suoi sostenitori e ha scelto di fare un passo indietro, ritirando la propria candidatura a sindaco per le comunali di giugno prossimo.

“Movimento per Latina – spiega Luigi Pescuma con una nota - è nato come movimento politico trasversale, fuori dalle ideologie e dagli schemi di partito, ed è formato da persone della società civile che, pur eventualmente avendo ognuna il proprio orientamento politico, sono accomunate dall’unico obiettivo di contribuire alla formazione di una cultura dell’amministrazione della città di Latina con il buon senso. Per tentare di raggiungere tali obiettivi Movimento per Latina ha inteso dare alla città un sindaco che fosse espressione della propria lista, anche, se necessario, in coalizione con altre liste civiche in un ambito di condivisione di valori. La constatazione della frammentazione delle liste civiche, oltre che di quelle militanti nell’alveo di centrodestra e di centrosinistra, scese in competizione elettorale, ha, da subito, evidenziato che, in assenza di una unione delle liste civiche, il progetto perseguito dal movimento politico di puntare ad un sindaco “civico” si sarebbe difficilmente potuto realizzare. non fosse altro che per un fatto puramente probabilistico in relazione al metodo di assegnazione dei seggi nelle elezioni comunali. da qui l’immediato e tenace tentativo di creare una coalizione fra le anime civiche della città. A pochi giorni dalla indizione delle elezioni comunali di latina si è dovuto però purtroppo prendere atto che, per un verso o per un altro, la volontà concreta di mettere da parte i personalismi non c’è, e, comunque, non è stata manifestata da nessuno, ad esclusione del candidato sindaco di Movimento per Latina: segno evidente di chiusura ad una trasparente soluzione civica per la guida di Latina sulla base del principio della scelta migliore per la città.
Per questo il direttivo ha deciso di non partecipare, con una propria lista civica, alle elezioni comunali per la elezione del sindaco e del consiglio comunale. Il Movimento per Latina continuerà, con ogni azione possibile e attraverso i propri esponenti, in ogni sede e con ogni mezzo e con qualsiasi interlocutore, il suo impegno politico per la città, a maggior ragione e con più forza e determinazione di prima, affinché i valori fondanti del movimento sopra espressi possano, comunque essere realizzati a beneficio della comunità latinense. a prescindere da ideologie politiche o fazioni di partito di qualsiasi colore degli interlocutori: il bene dei cittadini e della città prima di tutto!”

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400