Si è aggiunto un altro nome all’elenco dei consiglieri dimissionari della Camera di Commercio, quello del rappresentante delle associazioni dei Consumatori. Ma la circostanza sembra non aver scosso più di tanto il Presidente sfiduciato Vincenzo Zottola, che dopo aver presentato lunedì in Regione la nuova edizione della sua creatura preferita, lo Yacht Med Festival di Gaeta, si sta dando un gran daffare, anche con qualche risultato, per cercare di parare il colpo subito dalla fronda che ha irrimediabilmente segnato la sua leadership in via Umberto I°. Martedì mattina Zottola è riuscito a frenare la corsa verso le dimissioni del sindacato dei lavoratori dipendenti di Camera di Commercio, ottenendo dal rappresentante una tregua di almeno 24 ore, o comunque il tempo necessario per capire se ci sono margini di recupero sulla disfatta. E ieri in via Umberto I° circolava con una certa insistenza la voce di un ripensamento da parte di Coldiretti: le dimissioni sono irrevocabili, e Carlo Crocetti è fuori, ma nessuno può impedire a Coldiretti di sostituirlo con un altro nome.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (6 aprile 2016)