Lunedì sera gli arresti, oggi il processo in Tribunale a Latina per Angelo Fanfarillo, finito in carcere per corruzione e falso per aggiustare il processo che lo vede imputato per il tentato omicidio del finanziere di Cisterna Gaetano Reina. Oggi pomeriggio il pm Valerio De Luca ha chiesto l'acquisizione delle intercettazioni che fanno parte dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip e della richiesta della misura. In aula sono stati ascoltati tre testimoni, tra cui una poliziotta in servizio a Bari, un agente della Questura di Latina e un avvocato di Bari che era stato contattato da Fanfarillo per la difesa di uno dei due albanesi, coinvolti nel pestaggio del finanziere e che erano stati fermati proprio al porto di Bari prima di imbarcarsi su un traghetto verso il Montenegro. Domani mattina intanto Fanfarillo sarà ascoltato dal gip per l'interrogatorio di garanzia.