Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Corruzione di testimoni, parla Fanfarillo: "E' tutto un equivoco"

Angelo Fanfarillo

0

Fanfarillo: sono vittima di un equivoco

Latina

L’indagato rilascia dichiarazioni spontanee. «Mi sono limitato a fare la spesa ad una ragazza che era in difficoltà»

Prima di avvalersi della facoltà di non rispondere ha voluto rilasciare spontanee dichiarazioni. Angelo Fanfarillo ieri mattina è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari Laura Matilde Campoli che lo ha ascoltato per l’interrogatorio di garanzia dopo che lunedì gli era stata notificata la misura cautelare in carcere richiesta dai pm De Luca e Monsurrò per aver corrotto tre testimoni chiamati a deporre in un processo che lo vede imputato per il tentato omicidio del finanziere di Cisterna. Assistito dall’avvocato Maria Teresa Ciotti, l’indagato ha cercato di ridimensionare le accuse sostenendo che si è trattato di un grosso equivoco e in particolare ha dichiarato di aver incontrato in effetti Ilaria De Bellis, testimone del processo e finita ai domiciliari in questa inchiesta; la ragazza gli ha raccontato che si trovava in una grave situazione economica e che era in difficoltà, Fanfarillo ha aggiunto di essersi limitato ad accompagnarla per fare la spesa e di aver pagato lui. «Questo potrebbe essere stato il mio errore, ma è una montatura».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (8 aprile 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400