Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Menomato da una bomba quando era bambino, risarcito a 68 anni
0

Danno erariale per colpa dei ladri

Monte San Biagio

Assolta la titolare della ricevitoria

Negli anni aveva subito continui furti nell’attività commerciale, fino a quando, ad un certo punto, la titolare non è più stata in grado di pagare il dovuto ai Monopoli di Stato. Situazione che all’esercente di Monte San Biagio, assolta con una sentenza dei giorni scorsi, è costata la citazione innanzi alla Corte dei Conti per un danno erariale causato da forze maggiori. I fatti contestati alla donna, titolare di una ricevitoria, risalgono a un periodo che va da novembre 2013 a maggio 2014. Mesi, questi, nei quali lo Stato, tramite la società Lottomatica spa (oggi Gtech spa) ha accumulato crediti per circa diecimila euro, arrivando poi a escludere la ricevitoria dalla raccolta del gioco del lotto. A poco a poco la donna ha cercato di corrispondere il dovuto alle casse pubblica, ma, permanendo il debito nei confronti dei Monopoli di Stato, è scattata la citazione innanzi alla Corte dei Conti. La convenuta tramite il proprio legale ha spiegato come non fosse riuscita ad adempiere ai propri obblighi a causa di una serie di eventi e circostanze a lei non imputabili. Si tratta di una serie di furti – come si legge in sentenza – avvenuti tra dicembre 2008 e febbraio 2009, riguardanti notevoli somme di denaro incassate per la Lottomatica, oltre a tabacchi e gratta e vinci; “colpi” per un valore complessivo di 20mila euro. Nonostante tutte le difficoltà, però, la donna a poco a poco è riuscita a pagare il dovuto; e questo prima ancora per l’atto di citazione. Pertanto, come chiesto anche dal pm, la Corte dei Conti ha assolto la titolare della ricevitoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400