“Da otto giorni non viene erogata l'acqua in zona Via Montagna presso il Comune di Sezze”. A lanciare l’allarme una cittadina, che oggi pomeriggio, dopo decine di segnalazioni nei confronti di Acqualatina, la società che gestisce il servizio idrico, ha deciso di recarsi dai Carabinieri per presentare una denuncia proprio per interruzione del servizio. Otto giorni di disagi, molto probabilmente legati alla situazione di Fonte La Penna. Proprio otto giorni fa, infatti, all’interno dell’area che contiene i meccanismi elettrici che fanno funzionare le pompe di rilancio, c’è stato il terribile incidente in cui ha perso la vita Massimo Massetti, 50enne operaio di Acqualatina morto folgorato da una scossa elettrica mentre riparava i danni provocati nottetempo dall’opera di malviventi che avevano rubato rame all’interno dello stesso impianto. Da quel momento l’area è stata posta sotto sequestro e qualcuno aveva ipotizzato che questo si sarebbe potuto riversare su un malfunzionamento che non avrebbe portato acqua nei rubinetti delle case nelle zone alte di Sezze, Foresta, Crocemoschitto e via Montagna, comprendendo anche l’area di Monte Pilorci.