Il Tribunale Federale ha sciolto le riserve: la Virtus Lanciano è stata ufficialmente penalizzata di cinque punti nella classifica della Serie B (e con 6.500 euro di ammenda). Un duro colpo per la società, sanzionata con 5 mesi e 15 giorni di inibizione per l'amministratore unico Claude Alain Di Menno Di Bucchianico e con 2 mesi di inibizione il presidente del collegio sindacale della società Angelo Castrignanò per responsabilità diretta di diverse violazioni CoViSoC. Nello scenario della lega, il Latina Calcio supera la Virtus Lanciano uscendo di fatto dalla zona playout dove era sprofondata dopo la sconfitta di ieri sera.