Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




La sede dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina
0

Un ospedale senza prospettive

Latina

Mentre il Governatore annuncia nuove assunzioni gli anestesisti minacciano il blocco degli straordinari

Il Governatore Zingaretti ha colto l’occasione della sua visita a Latina per annunciare che sono previste nuove 22 assunzioni di personale per l’ospedale Santa Maria Goretti (18 infermieri e 4 anestesisti), ma non è da escludere che il suo, benché convinto ed attuabile, sia stato un assist per tamponare il malumore interno al nosocomio pontino, sovrastato da una carenza di personale che negli ultimi mesi lo ha fortemente depotenziato sul fronte della capacità di rendere servizi all’utenza.
Fatto sta che l’annuncio della disponibilità di nuovo personale medico e paramedico, peraltro non sostenuto da bandi concorso né altre forme di cooptazione praticabili in tempi accettabili, si scontra con una serie di iniziative da parte del personale del Goretti, l’ultima delle quali è una nota recente dei medici anestesisti che preannunciano l’adozione di misure sindacali che potrebbero definitivamente mettere in ginocchio la già dimezzata attività delle sale operatorie. I dodici anestesisti in forza al Goretti, si legge nella nota protocollata dalla Asl il 4 aprile scorso, sono sottoposti da mesi a turni di lavoro eccessivi ed in contrasto con quanto previsto dalla normativa, con l’imposizione di straordinari fino a 200 ore ciascuno , prolungamenti del servizio per le sale operatorie di 2 o anche 4 ore a seduta, e straordinari notturni, il tutto per cercare di abbattere le liste di attesa.

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (21 aprile 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400