Il Comune di Priverno è fuori dal patto di stabilità per il 2015 e questa certificazione è solo la punta di un iceberg infernale fatto di errori che cominciano dal 2009 e riguardano il mancato riconoscimento di una paurosa voragine di debiti fuori bilancio. A stabilire lo sforamento del patto di stabilità è una delibera del commissario Polichetti pubblicata ieri e che, di fatto, apre la strada ad un’ispezione del Ministero dell’Economia cui l’atto è stato inviato. L’ipotesi accreditata è che negli anni precedenti al 2015, e certamente fino al 2013, ci sia stata una falsa redazione dei bilanci e che se fosse stata veritiera già allora si sarebbe sforato il patto di stabilità. Mancano dal calcolo i debiti fuori bilancio non riconosciuti ma ci sono anche altre gaffes non sostenibili, tipo le consulenze legali affidate senza preventivo e il sistematico ricorso ad anticipazioni di cassa che, invece, dovrebbero rappresentare una scelta straordinaria per un ente pubblico.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (27 aprile 2016)