Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Lievito, domani è il giorno di Sabina Guzzanti
0

Lievito, domani è il giorno di Sabina Guzzanti

E oggi un programma ricchissimo di eventi

Senza bavaglio né peli sulla lingua, è così che si presenterà al pubblico di Lievito Sabina Guzzanti. L’artista romana, tipa tosta e poliedrica, è un altro dei pezzi da novanta della quinta edizione della rassegna di Rinascita Civile. Con la sua comicità arguta e la sua satira bipartisan, tagliente quanto amara, la Guzzanti salirà sul palco del Teatro Moderno giovedì 28 aprile alle 21. A Lievito porta il suo ultimo lavoro, “Come ne venimmo fuori”, lo spettacolo con cui è tornata a teatro dopo sei anni di assenza e che sta presentando in giro per l’Italia dallo scorso novembre. Si tratta di un monologo di cui la Guzzanti è autrice e interprete per la regia di Giorgio Gallione. Direttamente dal 2041, in un futuro finalmente armonico e felice, l’attrice, nei panni di SabnaQf2, ci racconta l’attuale situazione sociale del paese e i passaggi che hanno portato l’Italia a superare decenni di disagi e crisi morale. L'attualità con la riforma della scuola, quella del lavoro, con lo strapotere dei social network entra nella parodia politica «in una chiave divertente, ma anche istruttiva» spiega la Guzzanti in un’intervista rilasciata all’Ansa.

Uno spettacolo essenziale e incisivo, un testo frutto di ricerche sul sistema economico post-capitalista e che svela l’intento di affrontare questioni complesse attraverso la comicità e la satira, mettendo il pubblico nella condizione di divertirsi, capire, riflettere. (Vedi scheda allegata)
Lo spettacolo è vicino al sold out, è possibile acquistare gli ultimi biglietti disponibili al botteghino del Teatro Moderno, tramite il sito www.moderno.it o all’Info Point di Palazzo M. (Costo €20 più prevendita)

Sarà una giornata ricca di appuntamenti in gran parte musicali quella di mercoledì 27 aprile in compagnia di Lievito. Ben tre gli spazi in cartellone più un fuori programma affidati a due gruppi e ad altrettanti solisti che si esibiranno portando la loro arte nei luoghi della rassegna. Le prime ad andare in scena saranno le Pin Up Sisters alle 19 nella Sala del Caminetto di Palazzo M: Patrizia Di Clemente, Elisa Chiatti, Sara Lazzaro sono le tre voci femminili del gruppo, accompagnate da Silvio Scena alle tastiere, Massimetto Centra al basso e Marco Libanori alle percussioni. Appassionate di jazz e soul e abbigliate in stile Betty Boop le tre “ragazze copertina” vogliono aprire una finestra nella scena swing scoprendo un mondo vintage fatto di danza, sonorità blues e gonne a ruota. Promette grandi emozioni il concerto ospitato nel Chiostro della Cultura della Stoà alle 21.30. In “Danza del vento” si esibirà la fisarmonicista Aurelija Matuleviciute, in arte AuremA. Chi l’ha ascoltata sostiene sia sorprendente anche da guardare, mentre passa le dita sulla sua fisarmonica, ad occhi chiusi e con movenze lente e aggraziate del corpo che accompagnano l’esecuzione. A soli 24 anni ha una carriera da fare invidia ai migliori professionisti del settore, nel suo palmares c’è anche una performance a fianco degli Aerosmith.

La serata alla Stoà si aprirà con un fuori programma: farà da anteprima al concerto di AuremA l’esibizione di Claudio Di Cicco, cantante di Latina reduce dalla partecipazione al talent musicale di Rai2 “The Voice of Italy”. Chi se l’è perso in tv potrà scoprire il giovane talento pontino in un live di mezzora che inizierà alle 21.
Biglietto unico €10. Prevendite presso l’Info Point di Palazzo M dalle 17 alle 20 o al numero 347 1897755.

Il terzo appuntamento musicale da non mancare è con la rock band dei Welcome Home Boy in concerto all’Irish Pub Doolin alle 22.30.

Prima degli spettacoli musicali Lievito avrà già fatto tappa in due scuole superiori e proposto l’incontro con un autore. Il viaggio per gli istituti mercoledì fa scalo nei due licei scientifici di Latina: al Majorana, alle 9.30, si terrà “La Via prosegue senza fine. Racconti e suggestioni lungo la Via Francigena del Sud” a cura di Anna Falso e Antonella Solazzo, con la partecipazione di Giuseppe Panico e Francesco Ciccone della Cooperativa Il Sentiero. Al Grassi, alle 10.30, si parlerà de “Le regole dello sport” col campione di ciclismo Filippo Simeoni, l’ex ciclista professionista Maurizio Marchetti e Luca Zavatti della Nazionale Italiana di Calcio Amputati. L’incontro è curato da Damiano Coletta e Pierluigi Grande.

A Palazzo M Giorgio Bastonini, giallista della scuderia Ego Edizioni, presenterà il suo romanzo d’esordio “Un Piemme non omologato in una storia di provincia”. Commercialista di professione, Bastonini accantona i numeri e si dedica alla scrittura in treno, nei viaggi da pendolare tra Milano e Latina. Riscopre così una passione antica, emersa già in giovane età. Il libro che porta a Lievito è un thriller ambientato nel capoluogo pontino con protagonista un giovane procuratore venuto da fuori che si scontra con un’amara realtà provinciale. L’autore ne parlerà al pubblico alle 17 nella Sala del Caminetto.

Sempre nella Sala del Caminetto, ma alle 21, verrà proiettato il filmato “South Africa 2014, appunti di viaggio fra meraviglie e contraddizioni” di Carlo De Santis, realizzato dal fotografo di Latina durante i due mesi di permanenza a Cape Town e nei dintorni del Parco Nazionale del Kruger. Una carrellata di immagini che ritraggono scene di vita nella città e la fauna della più grande riserva naturale del Sud Africa, tra township, appostamenti in capanni e serate di musica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400