"Le centinaia di persone ospiti del centro sono state ghettizzate dalle vecchie amministrazioni, che non hanno mai voluto affrontare seriamente il problema. Oggi Chiarato e Calandrini, candidati sindaco, dicono di volerla chiudere, dimenticando che centinaia di persone si ritroverebbero senza un tetto, creando una gigantesca emergenza sociale. Non solo hanno contribuito al disastro attuale, ma promettono altri disastri anche peggiori". Così si legge in un post pubblicato su Facebook dal comitato per Enrico Forte sindaco. Ieri Nicola Calandrini e Gianni Chiarato, entrambi candidati a sindaco, avevano chiesto l'immediata chiusura del centro di accoglienza di Borgo Bainsizza.