Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Cento arresti nel weekend, 74 per spaccio
0

Cento arresti nel weekend, 74 per spaccio

Roma

Nella "rete" dei carabinieri anche due pontini

Giro di vite dei carabinieri del Comando provinciale di Roma nel fine settimana appena trascorso. Cento persone arrestate è il bilancio di una massiccia azione di contrasto alla criminalità, attraverso una capillare rete di controlli nelle aree periferiche così come nel cuore della Capitale.

Tolleranza zero nei confronti degli spacciatori attivi nei quadranti della Movida con l’impiego anche di pattuglie in abiti civili, soprattutto nelle ore notturne. Nella rete dei carabinieri sono cadute 76 persone per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Si tratta, nello specifico di 44 cittadini stranieri (11 del Gambia, 6 del Marocco, 6 del Senegal, 4 della Guinea, 4 della Tunisia, 3 del Mali, 2 dell’Etiopia, 1 della Tanzania, 1 dell’Algeria, 1 dell’Egitto, 1 del Burkina Faso, 1 della Polonia, 1 dell’Iraq, 1 di Israele e 1 della Romania) e di 32 cittadini italiani provenienti da varie città (16 romani, 4 dalla provincia di Avellino, 3 dalla provincia di Foggia, 2 dalla provincia di Latina, 2 dalla provincia di Napoli, 2 dalla provincia di Caserta, 1 dalla provincia di Lecce, 1 dalla provincia di Potenza e 1 dalla provincia di Frosinone). Migliaia le dosi di hashish, marijuana, cocaina ed eroina che sono state sequestrate.

Delle restanti 24 persone arrestate dai carabinieri del Comando provinciale di Roma, 12 sono borseggiatori,  4 sono persone sorprese a rubare in esercizi commerciali della Capitale, una “pizzicata” mentre stava tentando di rubare oggetti nell’abitacolo di un’auto parcheggiata in strada, 2 sono persone accusate di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, altre 4 sono finite in manette in esecuzione di altrettanti ordini di carcerazione e l’ultima è stato arrestato per violazione delle leggi sull’immigrazione.

Per gli arrestati maggiorenni il week-end del Primo Maggio è finito nelle camere di sicurezza delle varie caserme dell’Arma, in attesa del rito direttissimo o presso le celle di Rebibbia e Regina Coeli mentre per quelli minori nel Centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400