Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Pistola nel garage di casa, resta in carcere Andrea Pasini

Foto generica

0

Pistola nel garage di casa, resta in carcere Andrea Pasini

Latina

Resta in carcere Andrea Pasini, il 44enne di Latina arrestato venerdì dalla Squadra Mobile di Latina perchè nel garage di casa aveva una pistola con matricola abrasa. Al termine dell'interrogatorio di convalida a cui è stato sottoposto, l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere e al termine dell'audizione il gip Mara Mattioli ha convalidato l'arresto e ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Una pistola clandestina pronta a fare fuoco, una Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa e caricatore completo nove cartucce da guerra: per questo Andrea Pasini, 44 anni, è stato arrestato venerdì scorso dalla polizia. Gli investigatori della Squadra Mobile avevano iniziato a ternerlo d’occhio già da un po’: sono stati gli agenti della quarta sezione, i segugi dell’antidroga coordinati dal sostituto commissario Elio Beneduce, a scovare il nascondiglio dove teneva anche un bilancino di precisione, materiale utile al confezionamento della droga e 21 grammi di sostanza da taglio. L’operazione è scattata nel pomeriggio di ieri quando gli uomini del vice questore aggiunto Antonio Galante si sono presentati a casa di Pasini in un’elegante palazzina di via San Carlo da Sezze. A lui i detective della Questura sono arrivati setacciando gli ambienti dello spaccio: il 44enne si considerava un insospettabile, visto che non aveva mai avuto a che fare con la giustizia, ma la polizia aveva iniziato a conoscerlo dopo l’arresto del fratello Riccardo, finito nell’indagine Don’t touch che lo scorso ottobre ha permesso di sgominare una delle organizzazione criminali più attive e spietate del capoluogo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400