Oltre 3 milioni di euro per i presidi ospedalieri di Latina, il tutto con i proventi del recupero dall’evasione dei ticket sanitari. Questo il risultato ottenuto dalla Regione Lazio in seguito ai controlli effettuati incrociando i dati con l’Anagrafe tributaria dell’Agenzia delle Entrate da cui sono emersi ben 105mila casi di utenti che hanno usufruito delle prestazioni sanitarie senza averne diritto.
Con la successiva operazione di regolarizzazione dei pagamenti, la Regione Lazio è riuscita a mettere nelle casse oltre 12,4 milioni di euro che verranno immediatamente rinvestiti per il potenziamento dell’offerta sanitaria e per l’innovazione tecnologica di diversi presidi ospedalieri del Lazio.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (7 maggio 2016)