Ieri mattina il Tribunale ha nuovamente dichiarato il fallimento del «Gruppo Poseidon srl», una delle società più conosciute in città e tra i principali creditori della Latina Ambiente per la quale ha svolto in passato numerosi servizi esterni di pulizia. Si approda così alla seconda parte di una storia giudiziaria complicata: Poseidon era stata già dichiarata fallita nel 2015; la società in un primo momento aveva presentato proposta di concordato preventivo ma dopo lo aveva ritirato e nelle more il procuratore aggiunto Nunzia D’Elia aveva depositato istanza di fallimento, accolta dal Tribunale con sentenza del 2015 impugnata in Appello. Il ricorso fu accolto per motivi di rito e quindi il fallimento fu revocato. Verdetto non impugnato e dunque passato in giudicato. Ieri mattina era fissata la prima udienza davanti al Tribunale, presidente d’Auria, relatore Cina, per valutare la nuova istanza di fallimento presentata dal sostituto procuratore De Lazzaro in base alla valutazione del difficile status finanziario della srl.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (11 maggio 2016)