Serve un supplemento investigativo per accertare la strana morte, certificata come naturale, di Cristian Cristofoli, 19 anni, trovato senza vita nel letto della sua abitazione per cause ancora tutte da chiarire. Sembra un vero giallo il decesso del giovane che godeva di ottima salute. I familiari del ragazzo avevano presentato una opposizione all’archiviazione e il gip del Tribunale di Latina ha sciolto la riserva e ha accolto la prospettazione dei familiari che si erano appellati alla decisione del pubblico ministero Valerio De Luca.
Ci sono troppi lati oscuri nel decesso del giovane. Secondo i parenti troppi elementi non sono stati presi in considerazione. E così che in Tribunale dopo aver visionato attentamente tutte le carte, comprese anche le telefonate relative alla macchina dei soccorsi, gli atti sono stati inviati in Procura e ora sarà fatta più luce su quello che è successo nelle ultime ore di vita di Cristian. E’ stata disposta anche la riesumazione della salma proprio per non lasciare nulla di intentato.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (12 maggio 2016)