Infiltrazioni della criminalità nel tessuto sociale cittadino e prime urgenze per il nuovo sindaco. Sono stati questi due i quesiti posti ieri mattina ai 10 candidati sindaco presenti (Calvani ha dato forfait) alla tribuna politica organizzata da Rai Tre. Un appuntamento immancabile in ogni campagna elettorale che stavolta ha dato la possibilità agli elettori, in particolare, di conoscere l’idea dei candidati a sindaco rispetto alle questioni di sicurezza e legalità per la città capoluogo. Ne è venuto fuori un crogiuolo di opinioni che va dal “a Latina non ci sono mafia e camorra” al “la criminalità organizzata è parte del tessuto sociale della città”.
Due distinti confronti, con 6 e 4 candidati a rispondere alle domande della presentatrice Isabella Di Chio. Nel primo round si sono confrontati Marilena Sovrani, Salvatore De Monaco, Davide Lemma, Damiano Coletta, Enrico Forte e Angelo Tripodi. Nel secondo, Nicola Calandrini, Alessandro Calvi, Marco Savastano e Gianni Chiarato.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (18 maggio 2016)