Fu Gianfranco Melaragni, l'ex capo di gabinetto del sindaco Giovanni Di Giorgi, a scrivere l'interrogazione parlamentare contro il questore di Latina. Lo ha confermato lo stesso questore Giuseppe De Matteis nel corso dell'audizione finita pochi minuti fa in Commissione parlamentare d'inchiesta sul fenomeno della mafia, affermando inoltre che ad informarlo dei fatti fu lo stesso deputato Pasquale Maietta, risultato firmatario dell'atto presentato in Parlamento. Il questore ha anche tracciato una mappa della criminalità presente in provincia. "Sono presenti sia camorra che ndrangheta e mafia - ha detto - e il territorio è diviso in cinque mandamenti, il più delicato resta quello di Fondi per via della presenza del Mof ma particolare attenzione richiede anche Aprilia". Parte dell'audizione è stata secretata.