Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Spari all'auto del funzionario Costantino, solidarietà da politica e società civile
0

Spari all'auto del funzionario Costantino, solidarietà da politica e società civile

Aprilia

Colpi di pistola, questo pomeriggio, all'automobile del funzionario del Comune di Aprilia Corrado Costantino. L'auto era parcheggiata sotto al palazzo comunale di piazza dei Bersaglieri, dove Costantino lavora. In quel momento il funzionario era impegnato in una riunione con l'assessore Vittorio Marchitti che lo svela con un post su Facebook: "Alle 14 eravamo nel tuo ufficio a commentare l'esito di una riunione tecnica importante per il miglioramento di un servizio fondamentale per la Città. Alle 14.05 gli spari. Frastornati. Il tuo sguardo trasfigurato dallo sgomento. È successo a te Corrado, quindi è successo a tutti noi. Perché questa Città non la rispingeranno indietro,nemmeno così".

Il sindaco Antonio Terra ha detto: "Non appena appresa la notizia del grave fatto intimidatorio commesso in Piazza dei Bersaglieri, sotto la sede municipale, ai danni di un Funzionario dipendente comunale, mi sono recato sul posto per comprendere di persona quanto stesse accadendo. Siamo profondamente turbati per questo gesto tanto grave quanto vile, commesso nei confronti del veicolo di proprietà di un nostro Funzionario. Esprimo, anche a nome di tutta l’Amministrazione comunale, solidarietà e vicinanza al nostro dipendente, che mi auguro possa ritrovare presto quella serenità che oggi due balordi hanno voluto sconvolgere. Confidiamo nel delicato lavoro degli investigatori di riuscire presto a individuare i responsabili e, com’è nostra abitudine, alle stesse forze dell’ordine diamo totale disponibilità e collaborazione affinché possano recidere queste metastasi criminali".

Dall'opposizione arrivano le parole di Carmen Porcelli: "Esprimo solidarietà all'ingegnere Costantino e alla sua famiglia per il grave atto intimidatorio di cui è rimasto vittima. Fatti gravissimi come quello avvenuto oggi non possono che destare preoccupazione e muovere ad una seria riflessione su quanto sta accadendo ad Aprilia. Si tratta dell'ennesimo gesto che rappresenta a tutti gli effetti una vera e propria sfida alle istituzioni e come tali vanno respinti. Sfida perché arriva a distanza di pochi giorni dalle affermazioni rese dal Questore De Matteis in Commissione Antimafia, dove si parlava di intimidazioni compiute ai danni di esponenti politici ed imprenditori di Aprilia, in riferimento ad investimenti di dubbia legittimità e alla presenza di esponenti di famiglie malavitose di serie A; sfida perché, nonostante sia ancora vivo il ricordo di quanto accaduto all'ex assessore Antonio Pio Chiusolo, le indagini non hanno ancora portato ad individuare esecutori e mandanti degli attentati commessi nei suoi confronti e di quelli dei suoi famigliari".

Da Latina, anche il consigliere regionale del pd e candidato sindaco Enrico Forte interviene: "Esprimo solidarietà al funzionario di Aprilia oggetto, questo pomeriggio, di una intimidazione presso la sede comunale. Solidarietà e vicinanza anche al sindaco Terra ed a tutti i dipendenti comunali che operano in un contesto difficile, ancora una volta oggetto di pressioni inaccettabili. Auspico che le forze dell’ordine facciano piena luce sull’accaduto, che in ogni caso va considerato gravissimo indipendentemente se ricondotto alle funzioni pubbliche della vittima o meno. Voglio rimarcare come oggi sia imprescinbile per un ente operare nel solco della legalità e trasparenza: ci vuole coraggio a mettere in campo politiche di forte impatto, orientate a creare uguaglianza tra i cittadini e mi auguro che il funzionario di Aprilia sia messo nelle condizioni di continuare a lavorare con serenità. Certamente non verrà lasciato solo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400