Prima lo ha minacciato con un coltello, poi lo ha picchiato fino a costringerlo a consegnargli il telefono, un costoso iPhone, e i contanti che aveva con sé. Dalla tarda serata di martedì i carabinieri della Compagnia di Latina danno la caccia a un giovane, un volto noto alle forze dell’ordine considerato il responsabile di una violenta rapina che si è consumata in strada nel centro di Borgo Grappa.
La vittima è un cittadino indiano di trent’anni che abita e lavora nelle campagne tra Latina e Sabaudia: intorno alle 23:10 di martedì si trovava con altri connazionali nel centro di Borgo Grappa quando si è fermata l’auto, un’utilitaria, dalla quale è sceso il rapinatore. Non è chiaro in che mondo il bandito abbia ingaggiato la vittima e se i due si conoscessero perché i contorni della vicenda sono ancora al vaglio degli investigatori dell’Arma e vige il massimo riserbo, ma sta di fatto che l’italiano ha rotto gli indugi mostrando all’altro un coltello.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (2 giugno 2016)