Lo scandalo «Tributi Italia» potrebbe rivelare altre sorprese e in specie arrivare ad accertare eventuali responsabilità di danno erariale a carico di alti funzionari del Ministero dell’Economia che per anni avrebbero coperto il mancato versamento dei tributi locali intascati dalla società e mai traslati ai Comuni.
Come si sa il livello di questo «disastro» finanziario ammonta a cento milioni di euro circa e di questi solo su Aprilia si calcola un mancato versamento all’ente di 20 milioni di euro, ma nel calderone dei sedici Comuni sparsi in tutto il Lazio beffati da questo modello di riscossione c’era anche Pomezia.
Ma soprattutto si può tornare ad analizzare cosa accadde da queste parti nei gloriosi anni in cui era già scoppiata la grana di Tributi Italia e uno dei nomi che ruotarono attorno a questa storia, ossia quello dell’avvocato Giovanni Pascone, continuava a fare consulenze importanti, anche per il Comune di Latina.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (3 giugno 2016)