Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Un'auto della polizia
0

Fuma uno spinello e perde conoscenza, minorenne salvata in extremis durante la festa patronale

Formia

 Fuma uno spinello e perde conoscenza, ragazzina minorenne salvata dal tempestivo intervento della polizia e del medico del pronto soccorso. Erano circa le 00.52 quando una pattuglia della squadra volante del Commissariato di Formia, nel corso dei servizi di pattugliamento del territorio concomitanti ai festeggiamenti di Sant'Erasmo, è stata letteralmente bloccata da un’autovettura Fiat Panda la cui conducente in modo disperato chiedeva aiuto per trasportare la propria figlia in ospedale in quanto da circa un’ora aveva perso conoscenza. Considerata la gravità della situazione in quanto da una rapida osservazione si costatava che sia il battito cardiaco che il polso della giovane erano molto deboli e visto che l’intervento di un’autoambulanza non poteva essere immediato, a causa del forte rallentamento del traffico dovuto alle manifestazioni in corso tra la città di Formia e Gaeta, è stata approntata una staffetta sino al locale ospedale di Formia. Una decisione questa che ha probabilmente salvato la vita della ragazzina. 
Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che nel corso della festa Patronale la giovane chiamava il fratello in quanto colta da malore avendo fumato uno spinello. Giunti in ospedale si affidava la ragazza di minore età alle cure del personale medico in particolare della dott.ssa Ciammella Antonella Maria alla quale veniva descritta la situazione. Il medico di guardia al pronto soccorso, dott.ssa Ciammella Antonella Maria, riferiva che la ragazza era giunta in ospedale appena in tempo, dati i valori pressori pressoché nulli e l’impercettibile battito cardiaco. Praticate le cure del caso la paziente, per la quale si confermava l’assunzione improvvisa di sostanza stupefacente, anche se ancora incosciente, veniva dichiarata non più in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti al fine di individuare le responsabilità penali della vicenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400