Arresti domiciliari con braccialetto elettronico per Federico Esposito. A disporli il Tribunale del Riesame di Roma che, accogliendo il ricorso dell’avvocato Alessia Vita, ha in parte riformato e in parte annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 16 maggio scorso dal gip Laura Matilde Campoli per il cognato di Costantino Cha Cha Di Silvio, 28enne residente a Cisterna, accusato di estorsione ai danni dei titolari di negozi delle griffe del centro.