Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Fazzone nomina Di Rubbo coordinatore provinciale di Forza Italia

Giuseppe Di Rubbo

0

Di Rubbo (FI): Calandrini è il passato, noi votiamo per il cambiamento

Latina

Il coordinatore provinciale di Forza Italia Giuseppe Di Rubbo conferma quella che ormai da ieri sera è una certezza: Forza Italia al ballottaggio sosterrà Damiano Coletta. La scelta è dettata in particolare da quello che gli azzurri definiscono un percorso di coerenza. A loro avviso Calandrini incarna il proseguo dell'attività amministrativa targata Giovanni Di Giorgi, sindaco che loro hanno sfiduciato e contribuito a mandare a casa. Per questo, adesso, al secondo turno, non possono votare a favore del passato che ritorna. 

“Notiamo con piacere che il candidato sindaco Nicola Calandrini ha, finalmente, gettato la maschera - afferma Giuseppe Di Rubbo -Le ultime dichiarazioni, rilasciate a ridosso del risultato elettorale che lo ha portato al ballottaggio, non fanno che confermare quanto abbiamo sempre sostenuto e quanto aveva reso il percorso interno alla maggioranza del  Comune di Latina non più perseguibile. 

La doppia morale, l’atteggiamento di chi, oggi, si assurge al ruolo di guida e di fondatore di un nuovo centrodestra non è credibile, in primis perché di nuovo Calandrini non ha proprio nulla, essendo stato non solo il presidente del consiglio comunale ma anche il segretario provinciale del partito del sindaco Di Giorgi ed inoltre perché non può esserci centrodestra se gli alleati hanno come obiettivo primario la demolizione sistematica di Forza Italia. 

E’ Forza Italia che, sin dall’inizio, con una scelta coraggiosa, e che rivendichiamo con determinazione, ha deciso di non prestarsi a quelle che erano e restano primarie farsa - prosegue Di Rubbo -E’ Forza Italia, che con coerenza, ha deciso di proseguire il percorso, tracciato dalla frattura che Calandrini e Di Giorgi avevano creato in seno alla maggioranza, scegliendo il proprio candidato sindaco e accettando una sfida per il bene di Latina. Ci siamo presentati agli elettori, e ringrazio il candidato sindaco Alessandro Calvi ed ogni singolo candidato che ha lavorato, credendo nella bontà del nostro progetto, assumendoci la responsabilità di governare la città in modo pragmatico e trasparente, senza mai nasconderci in false novità. Non siamo mai scesi a compromessi, abbiamo portato avanti una campagna elettorale a testa alta, senza attacchi personali ad alcuno con l’orgoglio che ci ha sempre contraddistinto. 

Oggi prendiamo atto della decisione dei cittadini e porteremo avanti con orgoglio ed impegno il ruolo che ci hanno assegnato. Lo faremo con lo spirito di lealtà verso ogni singola persona che ci ha dato la sua fiducia, in modo serrato, attento e propositivo. 

Da questa riflessione, da tutte le persone che credono in noi, ripartiremo per rafforzare il nostro partito e renderlo il cuore di un centrodestra sempre più radicato e pronto ad accettare e vincere le tante sfide che ci attendono. 

Calandrini oggi rinnega il suo passato. Noi da quello ripartiamo più determinati che mai. Forti di queste ragioni ci auguriamo che tutti i cittadini di Latina il 19 giugno al ballottaggio facciano la scelta migliore per la città, quella per il cambiamento vero e non solo a parole”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400