Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Emergenza loculi, amministrazione al lavoro
0

Defunti "scomparsi" dai loculi, il Comune spiega cosa è accaduto

Cisterna

Defunti "scomparsi" dal cimitero comunale di Cisterna, il Comune chiarisce quanto accaduto. Tutto era iniziato ieri quando i figli e i nipoti di una coppia di anziani venuti a mancare molti anni fa, avevano raggiunto il cimitero. Non riuscendo a trovare i loculi nonostante avessero raggiunto il punto in cui i loro cari erano stati sepolti, i familiari erano stati costretti a passare la giornata tra telefonate e richieste per riuscire a capire dove erano finiti i resti dei loro defunti. Sì, perché i fornetti non erano stati ritrovati vuoti ma occupati da altre salme che però sembrerebbero comunque appartenere ad altri parenti delle persone coinvolte attraverso un atto di acquisizione stipulato quasi 50anni fa con l’ente. Dal Comune di Cisterna è arrivata una nota di chiarimento. "Non defunti che scompaiono - si legge ma solo foto - e iscrizione mancanti sulla lapide in rifacimento. Tutto ha avuto origine dalla richiesta di un parente di alcuni defunti, i cui resti da oltre 30 anni sono stati ristretti in un’urna e 'ospitati' in un loculo intestato ai familiari di due salme più recenti che riposano nello stesso spazio. A seguito della recente scomparsa di uno degli intestatari della concessione, gli eredi hanno provveduto al rifacimento della lapide dando anche incarico ad una ditta di restaurare le foto e l’iscrizione dei nominativi dei defunti passati. Cosa che, a detta degli interessati, avverrà nel corso della prossima settimana. Una situazione certamente articolata, trattandosi di deceduti risalenti al 1944 e con successivi cambi di titolare di concessione per successione parentale, ma nessuna presunta scomparsa di defunti". Quindi presto i lavori dovrebbero essere ultimati e le iscrizioni ripristinate. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400