Ha patteggiato la pena ed è stato rimesso in libertà Andrea Pasini, 44enne di Latina, arrestato un mese e mezzo fa dalla squadra mobile perché trovato con una pistola con matricola abrasa nel garage di casa. L'arma sequestrata all'imputato è una Beretta calibro 7,65, con tanto di caricatore completo con nove cartucce da guerra. La Polizia aveva iniziato a tenere d'occhio il 44enne dopo l’arresto del fratello Riccardo, finito nell’indagine Don’t touch. Il giudice Giuseppe Cario oggi ha accolto la richiesta di patteggiamento a un anno e otto mesi di reclusione fatta da Pasini, concedendogli la sospensione condizionale della pena e scarcerandolo.