Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Un'auto della polizia
0

Perde il cellulare e simula lo scippo per ottenere il risarcimento: denunciato

Cisterna

Denunciato oggi dal commissariato di Cisterna, con l'accusa di simulazione di reato, un 21enne di nazionalità italiana, incensurato, D.P. le sue iniziali. Il 30 maggio scorso il giovane si era presentato presso gli uffici dello stesso commissariato per formalizzare una denuncia, sostenendo di aver subito un furto con strappo del proprio telefono cellulare, un Samsung Mod. S 6. Gli investigatori hanno subito notato che mancava la descrizione del presunto responsabile del reato e che scarna era anche la descrizione delle modalità con le quali si sarebbe verificato l’evento. Il denunciate è stato così riconvocato negli uffici, per meglio circostanziare i fatti accaduti. Da un controllo in banca dati delle forze di polizia, è inoltre emerso che il 21enne già nel 2012 aveva sporto una denuncia di furto a carico di ignoti di un altro telefono cellulare, anch’esso avvenuto con modalità apparse “anomale”. Alla fine D.P.,  dopo aver tentato di narrare le modalità dell’accaduto, incalzato dalle ulteriori domande del personale del commissariato, ha così ammesso di avere simulato lo scippo del proprio telefono cellulare, che in realtà era stato solo smarrito, solo per ottenerne il risarcimento, visto che era coperto da polizza assicurativa contro tali eventi. Per lui è dunque scattata la denuncia.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400