Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Sfregio al senatore Moscardelli
0

«Quei personaggi sospetti che tifano per Calandrini»

Latina

Il senatore Claudio Moscardelli: tipi che agiscono da anni condizionando e intimidendo. Adesso bisogna davvero dire basta

Il confronto organizzato da Latina Oggi tra i candidati sindaco Damiano Coletta e Nicola Calandrini è andato in diretta sulla nostra pagina Facebook. Mentre andava in onda il faccia a faccia, una miriade di commenti da parte di chi stava seguendo via social il confronto. La gran parte di essi sono irriferibili, parole più di pancia che di testa. Ma la gran parte degli oltre duecento interventi hanno come destinatario non uno dei due contendenti, bensì gli ultras di Nicola Calandrini, un gruppetto rumoroso che ai piedi del palco applaudiva, urlava e incitava il proprio beniamino, fischiando e innervosendo l’avversario quando toccava a lui parlare. Alcuni di loro sono aspiranti consiglieri, ossia personaggi che, se domenica la spunterà Calandrini, finiranno dritti in Consiglio comunale per i prossimi cinque anni. Ma in mezzo a loro c’erano anche alcune figure meno note ai più che non sono però sfuggite ad osservatori più attenti come il senatore del Pd Claudio Moscardelli che su Facebook lo ha messo nero su bianco: «Mercoledì sera al confronto tra i candidati, nel pubblico in prima fila vi erano personaggi noti a Latina che hanno urlato e lanciato minacce contro Damiano Coletta. 5 anni fa imperversarono con il loro esercito indisturbati condizionando ed intimidendo. Quel voto oggi è ferocemente contro Coletta. Spero che domenica Latina si liberi anche della stagione dei clan criminali».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (17 giugno 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400