Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Chiusura di campagna elettorale, i moniti dei candidati
0

Chiusura di campagna elettorale, i moniti dei candidati

Latina

I candidati si puntano il dito a vicenda: "Atteggiamenti scorretti"

Ci sono note di amarezza nelle conferenze stampa dei due candidati a sindaco Nicola Calandrini e Damiano Coletta, che oggi hanno chiuso la campagna elettorale in vista del ballottaggio. Oltre a rimarcare i punti salienti propri programmi, i due hanno esternato (ognuno a modo suo) il rammarico per presunti atteggiamenti scorretti da parte del proprio avversario in questa seconda tornata elettorale. Dal "manifesto falso" denunciato da Calandrini alle "entrate a gamba tesa" che Coletta dichiara di aver subito: tante le denunce emerse questa mattina dai due contendenti.
Coletta: "Hanno cercato di entrare nella mia storia, ma non hanno trovato nessuno scheletro nell'armadio, perché non ce ne sono. Non mi meraviglio di questo atteggiamento basso e meschino, espressione della mediocrità di certi personaggi. Pensano che tutti siano come loro, abituati all'imbroglio. Invece, c'è ancora gente onesta"
Calandrini: "Nessuno può dare patenti di onestà e dire che siamo "mafiosi" o "camorristi", anche perché così facendo non vengo offeso solo io, ma anche tutti gli elettori che mi hanno votato. Abbiamo sempre agito nella legalità, e sono amareggiato di questo atteggiamento da parte del mio avversario, ma noi andiamo avanti e presenterò le dovute querele e denunce alle autorità"
Ma ora la città si appresta a vivere un giorno di silenzio elettorale, quello della vigilia delle elezioni, per poi decidere, una volta per tutte, chi sarà il nuovo sindaco di Latina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400