Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Omicidio postina Sperlonga

I carabinieri impegnati nelle prime indagini

0

La postina aggredita dalla collega non ce l'ha fatta: decretata la morte cerebrale

Sperlonga

Ha lottato un'intera settimana per sopravvivere, ma non ce l'ha fatta. I medici dell'ospedale "Goretti" di Latina hanno dichiarato la morte cerebrale della 63enne di Terracina, Anna Lucia Coviello, trovata il 14 giugno scorso nel parcheggio di Sperlonga priva di sensi, in fondo alle scale dove era precipitata dopo essere stata aggredita da una collega. E l'accusa per Arianna Magistri, 45enne di Formia, attualmente agli arresti domiciliari, diventa così di omicidio. L'indagata avrebbe avuto una discussione con la vittima all'interno dell'ufficio postale di Sperlonga, dove le due lavoravano, e poi avrebbe picchiato selvaggiamente Coviello nel multipiano. Le condizioni della donna erano apparse subito disperate e alla fine anche i medici si sono dovuti arrendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400