Caos poco fa in Corte d'Assise in tribunale nel processo che si sta celebrando contro Daniele Bianchi, 36enne di Aprilia. L'imputato infatti ha all'improvviso perso la testa e dalla gabbia nella quale sono limitati gli imputati ha sputato contro un'avocatessa e ha iniziato ad insultare e minacciare praticamente tutti, dagli avvocati alla pubblica accusa fino ai giudici. Non senza qualche difficoltà le forze dell'ordine presenti sono riuscite a fermare l'uomo ed a portarlo via dall'aula. 

Il processo è poi andato avanti. Daniele Bianchi è accusato di violenza domestica contro la compagna, che nel dicembre del 2014 era stata trovata coi polsi legati. L'imputato sostiene invece che si trattasse di sesso sadomaso tra adulti consenzienti e di avere testimoni pronti a confermare la sua versione. Nel corso del dibattimento, questa mattina, sono stati ascoltati altri testi e poi il giudice ha rinviato a lunedì prossimo.