Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

.




Bruciano rifiuti pericolosi in campagna, arrestati in due

I rifiuti dati alle fiamme

0

Bruciano rifiuti pericolosi in campagna, arrestati in due

Ardea

La coppia scoperta dal Corpo Forestale dello Stato

Due cittadini stranieri sono stati sorpresi dal personale del Corpo forestale dello Stato mentre erano intenti a bruciare rifiuti pericolosi nella campagna nei dintorni di Ardea, in provincia di Roma.

Di origine romena e bulgara, entrambi sono stati colti in flagranza di reato mentre smaltivano illecitamente un consistente quantitativo di rifiuti, anche speciali e pericolosi, tra cui eternit e parti di elettrodomestici, appena scaricati da un mezzo utilizzato per il loro trasporto abituale, in un luogo dove erano ancora evidenti le tracce di precedenti incendi appiccati con la stessa finalità.

I due responsabili sono stati arrestati per i reati di combustione illecita di rifiuti, fattispecie recentemente introdotta nell’ordinamento, e per violazione di sigilli, visto che l’area dove sono stati bruciati i rifiuti era stata già posta sotto sequestro da parte della Polizia locale di Ardea.

Il furgone utilizzato per il trasporto dei materiali è stato sequestrato, come previsto dalla normativa sul trasporto di rifiuti non autorizzato. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400