Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




procura latina
0

Falso e corruzione in atti giudiziari, chiesto il giudizio immediato per Fanfarillo

Latina-Cisterna

La Procura di Latina ha chiesto il giudizio immediato per Angelo Fanfarillo, l’imprenditore di Cisterna accusato di falso e corruzione in atti giudiziari. E’ questa la mossa del pubblico ministero Daria Monsurrò dopo che l’inchiesta condotta dalla Squadra Mobile aveva permesso di ricostruire la condotta dell’imprenditore che aveva cercato di corrompere alcuni testimoni che dovevano deporre in aula nel processo che lo vede imputato per il tentato omicidio del vice comandante della Guardia di Finanza di Cisterna Gaetano Reina. Il rito abbreviato infatti è un giudizio che può essere richiesto dal pubblico ministero quando c’è l’evidenza della prova.

L’inchiesta per fare luce su questo meccanismo era scattata a seguito delle incredibili anomalie riscontrate proprio in aula durante il dibattimento quando alcuni testimoni avevano ritrattato le dichiarazioni rilasciate in un primo momento alla polizia giudiziaria.

Nelle scorse settimane gli investigatori della Guardia di Finanza avevano sequestrato diversi documenti in un capannone a Sermoneta, riconducibile ad alcune società di Fanfarillo ma questo a quanto pare è un altro filone.

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (30 giugno)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400