"Custodivo quella droga per conto di alcune persone, di cui però non faccio i nomi. Mi davano in cambio 400 euro". Si è giustificato così, davanti al gip Mara Mattioli, l'apriliano Giampaolo Manera, 38 anni, incensurato, trovato dai carabinieri con 15 chili di hashish, 6 etti di cocaina e un chilo di marijuana in casa. Il giudice ha convalidato l'arresto e disposto per il 38enne la misura della custodia cautelare in carcere. La sostanza stupefacente è stata trovata nascosta in una scarpiera del bagno, mentre nel cassetto di un mobile, sempre in bagno, è stata anche scoperta una pistola revolver risultata rubata nel 2004 a Mentana, vicino Roma.