Raggiunto a una gamba e a un avambraccio da cinque fendenti inferti dal fratello; e tutto a causa di una lite nata per futili e banali motivi. Questo quanto accaduto la scorsa notte a Sabaudia, con i carabinieri che hanno tratto in arresto l’aggressore, che oggi sarà processato per direttissima: deve rispondere dell’accusa di lesioni aggravate. A lanciare l’allarme è stata la madre dei due e immediatamente sul posto sono giunti i sanitari della Croce Azzurra e i militari dell’Arma di Sabaudia. Il ferito, che inizialmente versava in stato di incoscienza, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria Goretti: fortunatamente non è in pericolo di vita.

Il servizio completo in edicola con Latina Oggi (4 luglio 2016)