La bambina stessa alla quale qualche giorno fa uno sconosciuto le ha calato il costumino e l’avrebbe toccata nelle parti intime, avrebbe riconosciuto il molestatore. Ieri mattina il venditore ambulante è ripassato nei pressi dello stabilimento balneare, il “Lido Delizia” di Scauri dove l’altro ieri si è verificato questo brutto episodio, e la piccola che si trovava in compagnia del padre ha detto: «E’ lui che mi ha tolto il costume...». Con tutta calma, sebbene la prima reazione istintiva fosse altra, il papà insieme al titolare dello stabilimento Aristide Contadino, hanno pensato alla strategia migliore per evitare che si scatenasse una reazione che potesse compromettere l’incolumità di tutte le persone, compresa quella della persona indicata dalla piccola come l’autore delle molestie. Caso ha voluto che proprio in quel momento c’era in atto un controllo di routine della guardia costiera all’interno del lido. Il titolare ha quindi informato di quanto stava accadendo e chiesto aiuto, al comandante del porto della delegazione di Scauri, Pellegrini, che ha “escogitato” un piano per evitare il peggio.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (5 luglio 2016)