Sono stati ufficialmente dissequestrati ieri dal Tribunale di Latina gli ultimi due stabilimenti balneari del tratto del Lido che va da Capoportiere a Foce Verde a cui era stata imposta la chiusura e poi anche la demolizione.

Via i sigilli anche dal Nolivè e dal lido Circello, il cui sequestro era stato disposto dal pm Giuseppe Miliano per occupazione abusiva di area demaniale, dopo che il Comune di Latina aveva revocato la concessione  dell’arenile a nove stabilimenti che non avevano smantellato le strutture entro il 31 ottobre 2015, come previsto dal regolamento dell’ente e dal titolo concessorio.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (7 luglio)