In carcere Giovanni Zanoli. Il 62enne di Aprilia, accusato di aver picchiato la madre fino a ucciderla, il 10 giugno scorso, è stato interrogato questa mattina dal gip Giuseppe Cario. Tra ammissioni e ritrattazioni relative al litigio degenerato tra lui e la 88enne Rosa Grossi, nella casa dell'anziana in via Selciatella, l'indagato è apparso confuso. Il giudice non ha convalidato il fermo ma disposto per lui la misura della custodia cautelare in carcere. Un delitto che sarebbe il frutto dell'ennesima discussione tra una madre anziana, bisognosa di assistenza, ma particolarmente autoritaria, e un figlio provato da tale situazione.