Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Allarme del Codacons: Comune di Latina a un passo dal dissesto
0

Coletta liquida il segretario

Latina

Con oltre un mese di anticipo sui tempi di legge il nuovo sindaco avverte Pasquale Incarnato dell’intenzione di allontanarlo dal Comune di Latina

La pec è arrivata mercoledì sera, seguita ieri da una notifica a mano da parte di un messo comunale: il sindaco Damiano Coletta ha avvisato il Segretario generale Pasquale Incarnato che non intende continuare ad avvalersi delle sue prestazioni. Una forma garbata per dare il benservito alla figura più importante dell’organigramma municipale. E in questo caso assume valore anche il non detto, e cioè che trattandosi di un rapporto fiduciario, Incarnato non gode della fiducia del sindaco di Latina, che preferisce avere qualcun altro al suo posto.
E’ la stessa situazione che aveva provocato il Commissario straordinario Giacomo Barbato con il segretario Pasquale Russo, ma da buon prefetto, Barbato aveva seguito alla lettera tempi e metodi imposti dalla norma: aveva lasciato trascorrere i 60 giorni canonici dal proprio insediamento prima di congedare il segretario generale. Va anche detto che per il Commissario straordinario, la figura di Pasquale Russo era inevitabilmente connessa alla gestione amministrativa targata Di Giorgi, e se voleva dare, come ha fatto, un segnale di inversione di rotta, Barbato non aveva scelta.
Stavolta la situazione è assai diversa. Pasquale Incarnato è stato nominato dal Commissario e nell’anno di servizio trascorso a Latina ha dato prova di grande equilibrio e anche di grande coraggio: la stesura dei provvedimenti di sospensione e poi di annullamento di sei Piani particolareggiati in odore di illegittimità porta la sua firma. E se vogliamo, la gestione di Barbato ha certamente spianato la strada all’affermazione elettorale di Latina bene Comune.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (15 luglio 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400