Un fatto curioso che è però costato le manette ad una donna 28enne di nazionalità keniota che nella mattinata di oggi, a Formia, è stata tratta in arresto dai carabinieri della stazione locale. La donna mentre si trovava all’interno di un bar del centro della cittadina tirrenica, dopo essersi rifiutata di pagare la sua consumazione, iniziava ad inveire e disturbare gli altri avventori. Al momento dell’intervento dei carabinieri operanti, nel frattempo intervenuti dopo la richiesta di aiuto da parte dell’esercente del bar, la donna inveiva contro gli stessi minacciandoli e colpendoli con calci e pugni resistendo inoltre all’arresto. Tale atteggiamento aggressivo continuava anche presso i locali della caserma di Formia dove era stata condotta.  L’arrestata è stata accompagnata presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo come disposto dall’a.g.