Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Interdetto il campo di calcio di Tuma e Cha Cha
0

Un fronte comune dei presidenti del calcio dilettantistico per affrontare il bando

Latina

Per tutte le società di calcio di Latina che anche nella scorsa stagione hanno utilizzato strutture comunali per disputare i campionati di competenza, compresi quelli giovanili, la concessione annuale, accordata l’estate scorsa da Barbato per permettergli di giocare, è ormai scaduta. E alla notizia che i campi di gioco saranno presto riassegnati attraverso un bando, tutti sono stati d’accordo che fosse arrivato il momento di muoversi in largo anticipo per creare un fronte comune e affrontare di petto una situazione che per molti è ancora poco chiara. Sedici dei diciassette massimi dirigenti coinvolti nella questione assegnazione, martedì sera, si sono incontrati al «Buongiorno» di Borgo Podgora per un primo summit. Presto verrà diramata una nota ufficiale da parte del legale che è stato incaricato da tutte quante le società per fare da tramite con il Comune. Ma, a grandi linee, i temi trattati sono quelli che erano emersi proprio sulle colonne del nostro giornale quando, l’indomani della pubblicazione dell’ormai famosa determina comunale, avevamo intervistato alcuni dei presidenti delle società dilettantistiche toccate dalla vicenda. I nodi della questione, su cui ci si batterà in modo particolare, sono tre: canone, diritto di prelazione con annessa concessione eventuale pluriennale e infine manutenzione ordinaria e straordinaria.

Articolo completo ORA in edicola con Latina Oggi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400