Un cambio di destinazione difficile, forse impossibile, poteva essere «ammorbidito» in cambio di denaro. E’ la ricostruzione che la Procura di Latina fa di una vicenda che vede indagato per concussione l’ex sindaco di Sonnino Roberto Migliori che il 6 ottobre prossimo dovrà comparire davanti al gup Laura Campoli per cercare di evitare il rinvio a giudizio chiesto dal sostituto procuratore inquirente Giuseppe Bontempo. I fatti contestati risalgono agli anni precedenti il 2014. In specie, secondo la Procura Migliori «abusando della qualità di pubblico ufficiale» (seppure era cessato dalla carica) avrebbe rappresentato a C.T. che «se avesse voluto chiudere in modo favorevole a lui e ai suoi figli delle pratiche edilizie e, segnatamente evitare un’ordinanza di demolizione di un manufatto in località Frasso... ed ottenere il rilascio del permesso per il cambio di destinazione... avrebbe dovuto pagargli una somma di denaro».

L'articolo completo in edicola con Latina oggi (27 luglio 2016)