L’offerta di acquisto è stata già formulata, ha carattere vincolante e scade il 31 luglio 2016, cioè tra due giorni: Acea è pronta ad acquisire dalla francese Veolia l’intero pacchetto azionario di IdroLatina, cioè il 49% del capitale di Acqualatina. La parte privata della spa mista che gestisce il ciclo delle acque nel bacino Ato 4 cambia pelle ma non cambia nome, almeno per il momento. Entro 48 ore Veolia dovrà dire sì o no, e se dirà sì, Acea non potrà tirarsi indietro, come vuole il carattere vincolante del negozio in corso. Né i francesi potranno giocare al rilancio, e non sembrano intenzionati a farlo, visto che la multinazionale parigina ha una gran voglia di abbandonare tutte le proprie compartecipazioni imprenditoriali sul territorio italiano.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (29 luglio 2016)