Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Militare assenteista, condanna dimezzata in appello

La caserma di Sabaudia

0

Militare assenteista, condanna dimezzata in appello

Sabaudia

Le assenze di un militare all’epoca in servizio presso il 17° Reggimento di artiglieria di Sabaudia costituiscono un danno erariale, anche se in misura inferiore rispetto a quanto sentenziato in primo grado dalla Corte dei Conti nel 2012. Lo ha stabilito la seconda sezione giurisdizionale centrale d’Appello, pronunciandosi sul ricorso promosso dal militare, G.I. le sue iniziali. Secondo l’accusa l’uomo, all’epoca (2005) caporal maggiore dell’Esercito, si sarebbe assentato in modo ingiustificato dal servizio da agosto a marzo, con esclusione del periodo dal 13 al 19 settembre 2005. Ciò senza produrre fino al marzo 2006 documentazione giustificativa delle assenze. Secondo i magistrati la presentazione di una certificazione medica fondata su una valutazione delle sue effettive condizioni di salute «nella migliore delle ipotesi superficiale e “di favore”» appare confermata da una serie di elementi, tra cui il ritardo con cui è stata appunto presentata nonché le risultanze penali in sede di sommarie informazioni che hanno fatto dubitare dell’autenticità della certificazione. Il collegio, tuttavia, ha parzialmente accolto il ricorso, ritenendo in definitiva di dover addebitare all’appellante solamente l’importo indicato nell’atto di costituzione in mora del 27 luglio 2006, ossia 2.618 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400