C’è anche il Faro della Guardia dell'isola di Ponza tra i dieci beni che il Governo centrale è pronto a mettere sul mercato, affidandolo in concessione a privati e riscuotendo i canoni di affitto. Il bando sarà presentato tra settembre ed ottobre e da quel momento sarà possibile da parte di privati o società presentare un progetto di recupero e di valorizzazione, secondo le condizioni previste dall’avviso pubblico, che potrebbero ricalcare quelle della passata edizione.
Il faro fu costruito alla fine dell’800 ed è costituito da una torre su base quadrata e da un edificio a pianta rettangolare disposto su due livelli destinato ad abitazione dei guardiani.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (31 luglio 2016)