Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Finta dipendente Inps tenta di derubare un'anziana
0

Troppe le truffe agli anziani nel Lazio, presentata una proposta di legge in Regione

I dati

Non si contano più gli anziani vittime di truffe, furti e rapine. Una piaga. Tanto che le forze dell’ordine stanno da tempo tenendo incontri nelle strutture per la terza età e portando avanti campagne informative per mettere in guardia i “nonni” dai malfattori. Un fenomeno avvertito in particolar modo nel Lazio, dove tali reati sono in aumento e gli anziani sono un piccolo esercito. Il consigliere regionale Marino Fardelli, eletto nella Lista civica Bongiorno-Obiettivo Lazio e recentemente tesserato al Pd, ha così presentato una proposta di legge ad hoc, relativa alle “misure per il contrasto al fenomeno delle truffe ai danni delle persone anziane”.
Fardelli ha subito specificato che la sua iniziativa è volta a realizzare una Regione sempre più solidale con le fasce deboli, garantendo allo stesso tempo il diritto alla qualità della vita e alla sicurezza. «Quello della criminalità contro gli anziani - si legge nella relazione introduttiva alla proposta di legge - è un fenomeno molto preoccupante, in quanto rivolto a persone particolarmente vulnerabili, spesso sole e bisognose di continue attenzioni». Un’emergenza in un territorio con un’elevata percentuale appunto di over 65 e dove furti e rapine sono in aumento, passati - secondo le ultime rilevazioni - da 192.000 a 201.800. Di più: il Lazio è la quinta regione in Italia per numero di vittime di furti, truffe e rapine.
Il consigliere Fardelli ha così preso l’iniziativa di presentare una proposta di legge a tutela degli anziani costantemente nel mirino dei malfattori, puntando anche alla creazione di un fondo regionale e favore della terza età, con cui finanziare iniziative informative, formative e culturali per sensibilizzare e informare i cittadini sui delitti che vengono compiuti ai danni delle persone anziane. Con lo stesso fondo il politico intende inoltre dare un sostegno alle vittime di tali reati quando versano in condizioni di bisogno. Prevista infine la promozione di accordi e intese con vari organi dello Stato, per una reale collaborazione istituzionale volta a tutelare gli anziani e a porre un freno ai fenomeni criminali di cui gli over 65 quotidianamente fanno le spese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400