La Procura di Varese ha chiuso l’inchiesta e ha messo la parola fine sul peculato militare che aveva portato anche ad alcuni arresti nel giugno del 2015. Tra gli indagati ci sono anche dei militari dell’Aeronautica che erano stati sottoposti a misura cautelare e che adesso sono in libertà. L’indagine, condotta dalla Guardia di Finanza di Varese, aveva portato alla scoperta di un presunto traffico di pezzi di aereo che venivano rubati e venduti sul mercato parallelo. Nel corso dell’indagine erano stati sottoposti a sequestro anche due container. L’operazione è stata ribattezzata «Touch and go», ha interessato anche altre regioni di Italia.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (24 agosto 2016)