Non sono ancora stati celebrati i funerali di tutte le vittime del terremoto che ha devastato il centro Italia e, come sempre purtroppo accade in tali casi, gli sciacalli già stanno dando l'assalto ai centri devastati dal sisma. Ad Amatrice i carabinieri, tra cui un militare di Ardea, hanno così arrestato tre cittadini di nazionalità romena, tra cui una minorenne, che alla vista dei mezzi dell'Arma avevano tentato la fuga a bordo di un'auto. Sul mezzo sono stati trovati denaro, attrezzi da scasso, una pistola e indumenti. Secondo i carabinieri i tre avevano già fatto razzie nelle case distrutte e stavano per proseguire.